esecuzioni nel mondo:

Nel 2018

0

Dal 2000 a oggi

0

legenda:

  • Abolizionista
  • Mantenitore
  • Abolizionista di fatto
  • Moratoria delle esecuzioni
  • Abolizionista per crimini ordinari
  • Impegnato ad abolire la pena di morte

UCRAINA

 
governo: repubblica semi-presidenziale
stato dei diritti civili e politici: Parzialmente libero
costituzione: 28 giugno 1996
sistema giuridico: si basa sul diritto civile; è prevista la verifica degli atti legislativi dal parte del potere giudiziario
sistema legislativo: monocamerale, Consiglio Supremo (Verkhovna Rada)
sistema giudiziario: Corte Suprema e Corte Costituzionale
religione: maggioranza ortodossa; minoranza cattolica
braccio della morte:
Data ultima esecuzioni: 0-0-0
condanne a morte: 0
Esecuzioni: 0
trattati internazionali sui diritti umani e la pena di morte:

Patto Internazionale sui Diritti Civili e Politici

Primo Protocollo Opzionale al Patto

Secondo Protocollo Opzionale al Patto (per l'abolizione della pena di morte)

Convenzione sui Diritti del Fanciullo

Convenzione contro la Tortura ed i Trattamenti e le Punizioni Crudeli, Inumane o Degradanti

Convenzione Europea per la Protezione dei Diritti Umani e delle Libertà Fondamentali

Sesto Protocollo alla Convenzione Europea per la Protezione dei Diritti Umani e delle Libertà Fondamentali, relativo all'abolizione della pena di morte eccetto che per atti commessi in tempo di guerra o nell’imminenza di una guerra

Tredicesimo Protocollo alla Convenzione Europea per la Protezione dei Diritti Umani e delle Libertà Fondamentali, relativo all'abolizione della pena di morte in tutte le circostanze

Convenzione Europea per la Prevenzione della Tortura e dei Trattamenti e Punizioni Inumane e Degradanti

Statuto della Corte Penale Internazionale (esclude il ricorso alla pena di morte) (solo firmato)


situazione:
Nel febbraio 2000, con una maggioranza schiacciante, il Parlamento ucraino aveva votato l'abolizione della pena di morte. Il voto è arrivato in seguito a una decisione del dicembre '99, con cui la Corte Costituzionale dichiarava incostituzionale la pena di morte sia in quanto violazione del diritto alla vita, contemplato dalla Costituzione del paese, sia in quanto contraria alla disposizione costituzionale per cui nessuno deve essere soggetto a tortura o trattamento crudele e disumano.
Nell'aprile 2001, il Parlamento aveva approvato un nuovo Codice Penale che aboliva formalmente la pena di morte sostituendola con il carcere a vita. La nuova legislazione è entrata in vigore il 1° giugno dello stesso anno.
L'11 marzo 2003, l'Ucraina ha ratificato il Tredicesimo Protocollo alla Convenzione Europea sui Diritti Umani che vieta la pena di morte in tutte le circostanze.
L'Ucraina si era impegnata ad abolire la pena di morte nel 1995 entrando a far parte del Consiglio d'Europa, e il Governo era stato aspramente criticato negli anni immediatamente successivi per la sua mancata abolizione. In Ucraina, tra il 1995 e marzo del '97, erano state giustiziate circa 180 persone. Una moratoria delle esecuzioni era stata introdotta a marzo del 1997, ma le corti hanno continuato a emettere condanne a morte. Pare che alla fine del 1999 ci fossero 400 condannati a morte nel paese.
Nell’agosto 2014,l’autoproclamata Repubblica Popolare del Donetsk nell’Ucraina orientale ha introdotto la pena di morte per i reati più gravi, ha comunicato il centro stampa della Repubblica.
Il quadro normativo della Federazione Russa è stato preso come base del Codice Penale della Repubblica che “prevede la pena di morte per i reati più gravi, è scritto nel comunicato stampa dei separatisti di Donetsk.
Le autorità separatiste si sono dichiarate unilateralmente indipendenti dall’Ucraina il 12 maggio 2014, a seguito di un referendum popolare.
Il 19 dicembre 2016, l'Ucraina ha nuovamente cosponsorizzato e votato in favore della risoluzione per una moratoria delle esecuzioni capitali all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

 

Europa