THAILANDIA: CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DI UNA TURISTA TEDESCA

Ronnakorn Romruen

12 Luglio 2019 :

Un uomo è stato condannato a morte in Thailandia il 10 luglio 2019 per l’omicidio e stupro di una turista tedesca.
Ronnakorn Romruen, 24 anni, avrebbe aggredito Miriam Beelte, 26 anni, mentre la ragazza visitava un monumento storico in pietra sull'isola di Koh Si Chang, nella Thailandia orientale, il 7 aprile.
Poi l'ha violentata prima di colpire la sua testa con una pietra per ucciderla, evitando così che potesse denunciare l’aggressione.
Ronnakorn quindi nascose il corpo sotto le foglie su un pendio appartato.
La gente del posto trovò il corpo quello stesso giorno.
La sera la polizia fermò il custode della spiaggia che successivamente avrebbe ammesso di aver violentato e ucciso la donna di Hildesheim, in Germania.
Ronnakorn è in cella da quando l'omicidio è avvenuto tre mesi fa.
Si è dichiarato colpevole di tutte le accuse ed è stato condannato a morte perché "il crimine è così grave che una pena ridotta non era possibile".
La sentenza emessa dalla Corte Provinciale di Chonburi stabilisce: "Ronnakorn Romruen è colpevole di stupro (14 anni di carcere), omicidio per nascondere il crimine (pena di morte), assunzione di droga e guida (otto mesi di carcere), occultamento della morte di una persona (un anno in prigione).
 

altre news