USA - Alabama. 8 detenuti del braccio della morte chiudono il contenzioso sull'iniezione letale, e aprono quello sulla “camera a gas ad azoto”.

23 Luglio 2018 :

8 detenuti del braccio della morte rinunciano al contenzioso sull’iniezione letale, e dicono di voler essere giustiziati con il nuovo sistema di “camera a gas ad azoto”. Contemporaneamente lo stato rinuncia a compiere esecuzioni con l’iniezione letale. Con una mozione congiunta depositata il 10 luglio 2018, le parti concordarono che la causa (vedi 1 settembre 2017) è superata dal fatto che lo stato ha approvato un diverso metodo di esecuzione, la camera a gas ad azoto, o “ad ipossia da azoto”. Il protocollo di iniezione letale dell'Alabama utilizzava il Midazolam, farmaco coinvolto in diverse esecuzioni difettose. Dopo l’approvazione della camera a gas ad azoto come metodo alternativo d’esecuzione, i detenuti del braccio della morte dovevano indicare la loro preferenza entro il 30 giugno. Il gas azoto non è mai stato utilizzato come metodo di esecuzione negli Stati Uniti, ma è stato approvato come opzione da tre stati: Alabama, Mississippi e Oklahoma. Dei tre stati, solo l'Alabama lascia la scelta del metodo di esecuzione al detenuto. Secondo l'ufficio del difensore federale che rappresenta i detenuti dell'Alabama, i suoi clienti nel caso attuale, "e chiunque altro scelga il nuovo metodo, non può e non potrà essere giustiziato con l’iniezione letale". L'Alabama deve ancora sviluppare un protocollo di ipossia da azoto prima che possa compiere qualsiasi esecuzione, e i detenuti non hanno rinunciato al loro diritto di contestare quel protocollo. Il difensore civico federale John Palombi, che rappresenta i detenuti, ha dichiarato: "Mentre il modo migliore per ridurre i rischi di esecuzioni difettose sarebbe quello di abolire la pena di morte, finchè la pena di morte esiste, deve essere eseguita in modo costituzionale con il rispetto e la dignità che è richiesta per un evento così solenne". Il protocollo di iniezione letale dell'Alabama è il più segreto della nazione. Palombi ha incoraggiato lo stato a rendere pubblico il protocollo dell'ipossia da azoto "in modo che la popolazione dello stato dell'Alabama sappia cosa si sta facendo nel suo nome". L’aver abbandonato il contenzioso sull’iniezione letale lascia presagire che verrà avviato al più presto quello sulla camera a gas ad azoto, contenzioso che verosimilmente durerà a lungo.

 

altre news