USA - Mississippi. Al termine della ripetizione del processo Robert Gillett, 44 anni, bianco, è stato condannato all'ergastolo senza condizionale.

13 Agosto 2018 :

Al termine della ripetizione del processo Robert Gillett, 44 anni, bianco, è stato condannato all’ergastolo senza condizionale. Gillett venne condannato a morte nel 2007 con l’accusa di aver ucciso, nel marzo 2004, il proprio cugino Vernon Hulett, e la fidanzata di Hulett, Linda Heintzelman, e di averne trasportato i cadaveri in Kansas dentro un freezer. Arrestato in Kansas, tentò una evasione. La Corte Suprema di stato il 12 giugno 2014 (vedi) stabilì che la tentata evasione venne utilizzata impropriamente dalla pubblica accusa come aggravante, e, confermando il verdetto di colpevolezza, dispose la ripetizione della fase di sentenza, quella in cui viene decisa l’entità della pena. La pubblica accusa ha consultato i parenti delle vittime, che si sono dette d’accordo per una condanna alll’ergastolo senza condizionale pur di chiudere definitivamente il caso. La coimputata di Gillet, che all’epoca era la sua fidanzata, Lisa Jo Chamberlin, è stata anche lei condannato a morte il 4 agosto 2006 (vedi). Il 31 marzo 2015 il giudice federale Carlton W. Reeves aveva annullato il processo perché la pubblica accusa aveva impropriamente escluso dalla giuria popolare tutti I candidati di colore, questo perché statisticamente le persone di colore sono meno favorevoli alla pena di morte. Il 27 aprile 2017 (vedi) la Corte d’Appello del 5° Distretto aveva confermato l’annullamento della condanna a morte con un voto 2-1. La pubblica accusa aveva fatto ricorso, ed aveva ottenuto che il caso venisse riesaminato dal plenum della Corte d’Appello, che il 20 marzo 2018 (vedi) ha votato 9-5 per l’annullamento dell’annullamento, quindi per il ripristino della condanna a morte emessa nel 2006. La Chamberlin, 45 anni, bianca, è attualmente l’unica donna nel braccio della morte dello stato.

 

altre news