USA - Mississippi. La pubblica accusa rinuncia alla pena di morte per Jeffrey Havard.

08 Novembre 2018 :

La pubblica accusa rinuncia alla pena di morte per Jeffrey Havard. Il 14 settembre 2018 (vedi) il giudice Forrest Johnson ha annullato la condanna a morte di Havard, 39 anni, bianco, che era stato condannato a morte il 19 dicembre 2002 con l’accusa di aver ucciso, il 21 febbraio 2002, la figlia di 6 mesi della sua fidanzata. L’esperto di medicina chiamato a testimoniare dalla pubblica accusa sostenne la teoria dello “shaken baby”, ossia del “bambino scosso”. All’epoca in diversi processi simili si era sostenuto che scuotere violentemente un bambino piccolo poteva causare danni mortali. Havard aveva ammesso che la bambina gli era scivolata accidentalmente dalle braccia ed aveva battuto la testa. La Corte Suprema di stato nel 2015 aveva autorizzato Havard a fare un nuovo ricorso basato su diffusi dubbi subentrati in anni recenti nella comunità medica e scientifica sulla credibilità della “sindrome del bambino scosso”, e sul fatto che lo stesso esperto citato dalla pubblica accusa in anni successivi al processo aveva rivisto le proprie posizioni. Considerato che il giudice Johnson non ha annullato il verdetto di colpevolezza per omicidio di primo grado, dovrà essere ripetuta la parte del processo che riguarda l’entità della pena. Probabilmente si tratterà di una condanna all’ergastolo senza condizionale. I difensori di Howard hanno dichiarato che continueranno a perseguire anche l’annullamento del verdetto di colpevolezza.

 

altre news