USA - Nevada. La Corte Suprema di Stato protegge l'identità del medico delle esecuzioni

12 Settembre 2018 :

La Corte Suprema di Stato ha disposto che il nome del medico che dovrebbe partecipare all’esecuzione di Scott Raymond Dozier può essere tenuto segreto. La giudice Elizabeth Gonzalez della Clark County District Court da tempo sta esaminando i ricorsi di 3 multinazionali farmaceutiche (Hikma, Alvogen e Sandoz) che chiedono di non procedere con l’esecuzione di Scott Dozier perché lo stato prevede di utilizzare farmaci probabilmente di loro produzione, e questo causerebbe “pubblicità negativa” e di conseguenza danni economici (vedi 10 e 11 luglio, 14 e 24 agosto 2018, e precedenti). La giudice Gonzales la scorsa settimana aveva deciso che le case farmaceutiche avevano diritto di conoscere il nome del medico, a patto che non lo divulgassero. Le case farmaceutiche motivavano la loro richiesta con l’intenzione di avviare una causa legale contro il medico per uso non consentito dei farmaci. Contro la sentenza della Gonzales ha fatto ricorso la Pubblica Accusa, che in questo caso rappresenta l’Amministrazione Penitenziaria. Oggi la Corte Suprema di Stato ha dato ragione alla pubblica accusa, la quale però non si aspettava che la decisione fosse accolta con tanto favore dai legali delle case farmaceutiche. La sentenza infatti riconosce che il medico riceverebbe un grave danno alla propria reputazione se ne venisse svelata l’identità, come per altro aveva sostenuto proprio il Direttore dell’Amministrazione Penitenziaria James Dzurenda in una dichiarazione giurata allegata al ricorso. I legali delle multinazionali considerano ora provato il danno di reputazione che deriverebbe dall’utilizzo dei farmaci di loro produzione, e attendono fiduciosi le prossime udienze davanti alla giudice Gonzales.

 

altre news