USA - Nevada. La giudice Gonzalez vieta all'Amministrazione Penitenziaria di usare il Midazolam

30 Settembre 2018 :

La giudice Elizabeth Gonzalez della Clark County District Court vieta all’Amministrazione Penitenziaria di usare il Midazolam per le esecuzioni. Come è noto, tre case farmaceutiche hanno avviato un’azione legale per impedire all’Amministrazione di utilizzare i propri farmaci per giustiziare Scott Lee Dozier. Dopo aver sospeso l’esecuzione di Dozier (vedi 11/07/2018) e tenuto una serie di udienze in cui ha ascoltato sia i dirigenti dell’Amministrazione sia i legali delle multinazionali, oggi la giudice Gonzales ha stabilito che mentre è assodato che in effetti tutte le società farmaceutiche verrebbero danneggiate dalla pubblicità negativa a seguito di una esecuzione, due delle società (Hikma e Sandoz) non avevano agito per tempo e in maniera adeguata per impedire all’Amministrazione di entrare in possesso dei propri prodotti, mentre la terza società, Alvogen lo aveva fatto. In 2 udienze l’11 e il 12 settembre (vedi) i dirigenti dell’Amministrazione Penitenziaria avevano dovuto indicare le procedure d’acquisto dei farmaci letali, e si era appreso che era stato solo grazie ad un errore di una terza parte (un intermediario commerciale, Cardinal Health) che lo stato aveva acquistato il Midazolam, e lo aveva fatto dopo che Alvogen aveva formalmente avvertito l’Amministrazione che non voleva che i propri prodotti venissero usati per le esecuzioni. In Nevada l’ultima esecuzione risale al 2006. Dozier da tempo sta insistendo perché si proceda con la sua esecuzione. Dal canto suo l’Amministrazione Penitenziaria insiste a voler utilizzare il protocollo a 3 farmaci. Resta ora da vedere se, impedita nell’utilizzo del primo farmaco, il Midazolam, che è solo un calmante, deciderà di modificare il proprio protocollo di iniezione letale.

 

altre news