USA - Ohio. La Parole Board ha respinto la richiesta di clemenza di Raymond Tibbetts

25 Giugno 2018 :

La Parole Board ha reso noto oggi di aver respinto la richiesta di clemenza di Raymond Tibbetts. Più precisamente, ha deciso di esprimere parere negativo, visto che la decisione formale sui provvedimenti di clemenza tocca comunque al Governatore. Il 14 giugno la Parole Board aveva tenuto una udienza sul caso di Tibbetts. A favore di un gesto di clemenza per Tibbetts, la cui esecuzione fu sospesa l’8 febbraio (vedi) dal governatore John Kasich, hanno testimoniato un ex giudice ed ex procuratore, James A. Brogan, un ex agente penitenziario ed ex cappellano, George D. Alexander, e uno dei giurati popolari del processo del 1998, Ross Geiger, il quale già in precedenza aveva dichiarato che se avesse conosciuto le difficoltà attraversate nella vita da Tibbetts, e i suoi gravi problemi di tossicodipendenza, non avrebbe votato per la pena di morte. Tibbetts, 60 anni, bianco, nel 1998 venne condannato a morte e all’ergastolo senza condizionale rispettivamente per gli omicidi di sua moglie, Judith Crawford, 42 anni, e di un amico della donna, Fred Hicks, 67 anni, commessi il 6 novembre 1997. Il 17 gennaio di quest’anno la Parole Board aveva già respinto la richiesta di clemenza di Tibbetts, ma il Governatore, sospendendo l’esecuzione, aveva chiesto che la pratica venisse riesaminata alla luce delle nuove dichiarazioni che sembravano rilevanti.

 

altre news