YEMEN: HOUTHI GIUSTIZIANO NOVE UOMINI PER COINVOLGIMENTO NELL’UCCISIONE DI SAMAD

Miliziani houthi nello Yemen

20 Settembre 2021 :

Il gruppo degli Houthi ha reso noto nello Yemen il 18 settembre 2021 di aver giustiziato nove uomini per il loro coinvolgimento nell'uccisione nel 2018 di Saleh al-Samad, all’epoca principale leader politico del gruppo armato.
Samad, che ricopriva la carica di Presidente nell'amministrazione degli Houthi, che governa la maggior parte dello Yemen settentrionale, fu ucciso nell'aprile 2018 da un attacco aereo della coalizione guidata dai sauditi nella città portuale di Hodeidah, sulla costa occidentale dello Yemen.
È stato il membro Houthi più importante ad essere ucciso dalla coalizione nella guerra che da anni gli Houthi combattono contro le forze fedeli al governo riconosciuto a livello internazionale, con sede nella città portuale meridionale di Aden.
Il governo è sostenuto da una coalizione a guida saudita che ha ricevuto il sostegno delle potenze occidentali. L'Arabia Saudita e i suoi alleati per lo più arabi del Golfo sostengono che dietro gli Houthi ci sia l’Iran, cosa che il gruppo e Teheran negano.
Le autorità Houthi hanno affermato che i nove uomini erano stati accusati e condannati per il loro coinvolgimento nell'eliminazione di Samad, avvenuta tramite spionaggio e condivisione di informazioni sensibili con la coalizione guidata dai sauditi.
Gli Houthi hanno detto che i nove sono stati fucilati da un plotone di tiratori alla presenza di "masse", compresi parenti di sangue del leader ucciso e autorità Houthi, nella capitale Sanaa, che il gruppo controlla.

 

altre news